Actions

Che cos'è la Pubblica Amministrazione?

From Baripedia


A cosa si riferisce il termine pubblica amministrazione?[edit | edit source]

Quando parliamo di pubblica amministrazione, molto spesso cerchiamo di essere semplici ed eleganti, parliamo di "State in action" che è una delle primissime definizioni possibili proposte da Von Stein nel 1869 nel suo libro Die vollziehende gewalt; Chevallier parla di "State apparatus" in Administrative Science pubblicato nel 1986. Queste definizioni sono vaghe, non danno indicazioni e sono superficiali. Tuttavia, dicono qualcosa di giusto, se non ci fosse un'amministrazione pubblica, qualsiasi forma di amministrazione pubblica sarebbe impossibile.

L'attività del governo richiede che la pubblica amministrazione sostenga tale attività. Tutti i mezzi che si trovano nella pubblica amministrazione sono necessari per l'adempimento di tutti i compiti affidati alla pubblica amministrazione.

Se ci fermiamo alla definizione di pubblica amministrazione come ente attuatore senza una propria autonomia e capacità di iniziativa, ci troveremmo di fronte ad un oggetto di ricerca noioso e noioso. Molti studi hanno dimostrato che è necessario andare oltre la natura semplicistica di questa definizione, che richiede l'integrazione di poteri politici specifici e la capacità di iniziativa nella pubblica amministrazione.

Molti autori insistono sul fatto che esiste una razionalità specifica della pubblica amministrazione che non è la stessa della sfera politica. Ci sarebbe un potenziamento di queste due sfere. Questa è l'idea che le due cose non coinciderebbero, non ci sarebbe una subordinazione dell'amministrazione alla sfera politica. Non è solo subordinazione, ma qualcosa di più complicato.

Il potere politico passa finché dura l'amministrazione pubblica. Ci sono diverse temporalità. Un'amministrazione pubblica non si fermerà. Non tutta l'amministrazione pubblica lascerà le sue funzioni al momento del cambiamento di governo. Esistono diverse forme di responsabilizzazione e temporalità, vale a dire la temporalità dell'elezione e la temporalità a lungo termine della pubblica amministrazione.

Dobbiamo andare oltre e mettere in evidenza i poteri politici della pubblica amministrazione. Non è semplicemente in un rapporto di subordinazione, ma può anche influenzare il potere politico e il processo politico. Non c'è solo empowerment perché c'è temporalità e razionalità propria, ma anche influenza perché l'amministrazione pubblica influenzerà la decisione politica.

Bezes evidenzia tre poteri esercitati dalla pubblica amministrazione nel capitolo "Amministrazione" del Dizionario delle politiche pubbliche pubblicato nel 2004:

  • Potere di modellare;
  • Potere d'esecuzione;
  • Potere di intermediazione.

Per Bezes, l'amministrazione pubblica è necessariamente coinvolta nelle decisioni politiche perché dispone delle conoscenze necessarie per le decisioni politiche. Ha le informazioni necessarie per prendere decisioni. L'amministrazione pubblica ha un forte interesse a partecipare al processo decisionale politico perché dispone di informazioni che possono informare il processo politico e contribuire a determinare quale sarà la decisione. Gli alti funzionari cercheranno di influenzare gli accordi politici per ottenere il massimo delle risorse. Che cosa significano i tre poteri proposti da Bezes?

Potere di modellare[edit | edit source]

Bezes si riferisce alla questione del processo decisionale politico. I funzionari pubblici non sono semplici esecutori delle regole in azione o dei testi normativi decisi dai politici, ma partecipano anche allo sviluppo di questi testi. I funzionari pubblici e gli alti funzionari partecipano all'elaborazione di regolamenti e persino di atti legislativi. Ci sono due modi per definire il potere della formattazione:

  • i testi legislativi conferiranno obiettivi molto generali e vaghi ai cittadini nel settore dell'amministrazione, lasciando ai funzionari un notevole margine di manovra per sapere in quale direzione attueranno e applicheranno tali testi. L'alto funzionario formatterà questi testi per fornire indicazioni più precise agli operatori del settore. Per inciso, nel campo dell'assicurazione contro la disoccupazione in Svizzera, c'è la legge LACI che precisa gli obiettivi e le missioni dell'assicurazione contro la disoccupazione in Svizzera, uno degli obiettivi principali e l'integrazione rapida e sostenibile dei disoccupati. L'idea è quella di cercare di reintegrare i disoccupati nel mercato del lavoro. L'organo responsabile della realizzazione di questo obiettivo è la SECO. Questo organo ha sollecitato esperti e persone interne per sapere come specificare gli obiettivi generali stabiliti dalla legge. Hanno sviluppato altri indicatori che definiscono ciò che costituisce una buona integrazione nel sistema di assicurazione contro la disoccupazione. Un obiettivo generale dice che l'obiettivo è quello di rendere il reinserimento rapido e sostenibile e c'è un modo per tradurre l'obiettivo che è il potere di attuazione, affermando che l'obiettivo della velocità è più importante dell'obiettivo della sostenibilità. In altre parole, ci sono obiettivi generali e un modo per tradurre tali obiettivi. Esiste un potere integrato di formattazione, eseguito, realizzato e utilizzato dalla SECO per interpretare una regola molto generale in un dato senso. L'alta funzione pubblica ha avuto un potere di formazione che ha permesso di orientare l'assicurazione contro la disoccupazione in una direzione piuttosto che nell'altra.
  • Bezes si riferisce alla partecipazione dei funzionari pubblici allo sviluppo delle politiche pubbliche. La prima dimensione è il potere di interpretare le regole decise a livello di Parlamento o di potere politico, sono regole vaghe che vengono interpretate in un modo o nell'altro, vengono plasmate. In questa dimensione, attraverso la produttività delle traduzioni reciproche di un dossier tecnico in termini politici, gli alti funzionari mobiliteranno le conoscenze sul campo che devono tradurre in politica per dire agli attori politici quali elementi devono essere presi in considerazione. La realtà amministrativa si traduce in realtà politica per dire quale realtà deve essere presa in considerazione nella decisione politica. L'alta carica deve anche tradurre il processo politico in termini amministrativi rilevanti per le azioni delle persone interessate. I termini tecnici devono essere tradotti in termini comprensibili.

L'amministrazione non è semplicemente ricettiva nei confronti di una legge, ma è un attore di questo contenuto normativo. Può essere un attore nel processo legislativo o un organo che interpreta in un certo modo il contenuto di una legge.

Potere di attuazione[edit | edit source]

Sono stati scritti molti testi per descrivere il potere di attuazione. C'è sempre una forma di autonomia per la pubblica amministrazione, c'è sempre uno spazio discrezionale per l'amministrazione pubblica per attuare le norme emanate. C'è sempre l'autonomia, un potere discrezionale che è un potere di attuazione. Quando applichiamo, non solo applichiamo la regola stabilita dalle autorità politiche, ma dobbiamo anche cercare di adeguarla. Si tratta di un potere che può avere un'influenza molto forte sul contenuto delle politiche pubbliche.

La complessità della realtà è tale che non riusciamo a trovare le regole che circondano la complessità e dobbiamo avere una certa flessibilità. È impossibile controllare completamente il lavoro degli attori sul campo. Il modo in cui gli attori interpretano le leggi esistenti a volte, anche se non le applicano, lascia uno spazio di autonomia quasi inevitabile.

  • asimmetria informativa: una persona sul campo ha molte più informazioni per prendere una decisione rispetto al suo leader o al governo che ha preso la decisione di promulgare la legge. C'è un rapporto con la vicinanza al suolo che dà una posizione di potere alle persone a terra che hanno il potere di attuare. Conoscono le circostanze, i problemi, i rapporti formali. Tenendo conto di tutto questo, prenderanno una decisione.
  • Qualifiche e competenze: le persone del settore acquisiscono una qualifica e competenze che il loro leader o i decisori politici non hanno necessariamente.

L'asimmetria dell'informazione e la complessità dei casi, le conoscenze, le qualifiche delle persone, la neutralità dell'amministrazione, che non è al servizio dell'interesse di parte, ma dell'interesse pubblico. C'è uno spazio che si sta creando per il potere di attuazione. Un ufficiale di campo ha sempre il potere di attuazione nel modo in cui questa missione viene svolta.

Alcuni autori come Lipsky sostengono che i burocrati di strada sono i veri responsabili politici che fanno davvero politica. La politica non è fatta nei parlamenti o negli uffici della pubblica amministrazione, ma da persone sul campo perché hanno una capacità di attuazione che può influenzare la politica.

Potenza di intermediazione[edit | edit source]

Bezes vede la pubblica amministrazione come un'interfaccia tra i diversi attori coinvolti nelle politiche pubbliche. L'amministrazione pubblica sarà in contatto con i diversi gruppi. Per Bezes, l'amministrazione gioca con i diversi gruppi.

A Bezes, ci sono questi tre elementi che permettono di complessare la definizione semplicistica e ingenua di Von Stein e Chevalier. L'amministrazione non è semplicemente il braccio armato del potere politico, poiché ha poteri di autonomia, attuazione e intermediazione.

La pubblica amministrazione è una specifica entità sociale che non può essere assimilata ad altri tipi di organizzazioni a causa di quattro caratteristiche particolari:

  1. il rapporto con il suo target di riferimento: il target di riferimento di un'azienda sono i suoi clienti, è un cliente che non è prigioniero. Il pubblico di riferimento dell'amministrazione pubblica non è un cliente, ma un pubblico di soggetti passivi o beneficiari e utilizzato dalla pubblica amministrazione che non sono in un rapporto di clientela, che si tratta di attrarre e convincere questi ultimi ad acquistare un prodotto. La relazione al pubblico destinatario sottolinea il concetto di parità di trattamento. Nel rapporto dell'amministrazione pubblica con il suo pubblico di riferimento, la parità di trattamento è fondamentale.
  2. i suoi mezzi d'azione [e la sua struttura interna]: si riferisce alla definizione weberiana dello Stato, secondo la quale lo Stato ha il monopolio della coercizione legittima che può esercitare mezzi per costringere i cittadini a rispettare determinati standard che le aziende non hanno. L'azienda può persuadere, lo Stato può costringere.
  3. beni e servizi distribuiti: il servizio pubblico è l'insieme di beni e servizi che contribuiranno alla coesione sociale, economica e territoriale di un paese. Quando parliamo di servizio pubblico, diciamo che ci sono quattro principi che devono essere rispettati per opporsi ad un bene e servizio privato: l'accessibilità ad un servizio geografico[1], ognuno ha il diritto di accedere ad un servizio pubblico; l'accessibilità in termini di prezzo[2], nessuno deve essere escluso dal servizio pubblico per ragioni di prezzo o di costo; la qualità dei servizi[3], l'accesso a servizi di qualità accettabile; l'adattabilità di questi servizi[4], il servizio pubblico deve essere conforme alle esigenze dei cittadini. Questi principi non si ritrovano nel caso delle imprese private.
  4. gli obiettivi perseguiti: l'obiettivo perseguito è l'interesse generale, che è un obiettivo complesso in quanto può combinare interessi diversi e difficilmente conciliabili.

Queste quattro caratteristiche permettono di distinguere una pubblica amministrazione da un altro tipo di organizzazione.

Come si differenzia l'amministrazione pubblica da quella privata?[edit | edit source]

Il nuovo management pubblico ritiene che la distinzione tra queste due forme di organizzazione può essere rimossa, ma classicamente, si distingue tra le due forme di organizzazione.

Studio privato Pubblica Amministrazione
Obiettivo chiaro
profitto.
Obiettivi multipli e vaghi
possono differire a seconda delle politiche pubbliche, come gli obiettivi di bilancio o sanitari.
Controllo "automatico" delle prestazioni
il monitoraggio delle prestazioni può essere effettuato secondo criteri contabili.
Definizione ambigua e complesso controllo/valutazione delle prestazioni
outputs vs policy outcomes. Il collegamento è complesso da stabilire..
Congruenza tra gli interessi di manager e proprietari
carriere, stock option, ecc.
Difficoltà di controllo dei dirigenti pubblici da parte del potere politico
asimmetrie informative, possibilità di non coerenza.
Sanzioni dirette da parte del mercato
banca, borsa valori
Nessun fallimento pubblico
?

Qual è la definizione concreta di pubblica amministrazione?[edit | edit source]

La definizione di pubblica amministrazione ruoterà intorno a tre dimensioni:

  • Dimensione organizzativa[1, 2, 3];
  • Il legame con l'arena pubblica[4, 5];
  • Le prestazioni della pubblica amministrazione sono prestazioni erogate a tutti i cittadini e non solo ai cittadini privilegiati[6, 7].
  1. Un'organizzazione che coinvolge la cooperazione di più persone per raggiungere uno o più obiettivi.
  2. Tale coordinamento è garantito dall'esistenza di una gerarchia, nonché dall'esistenza di regole scritte e impersonali che devono disciplinare il funzionamento della pubblica amministrazione, ma anche l'assunzione e la promozione di funzionari pubblici al suo interno.
  3. La cooperazione comporta la specializzazione o la divisione dei compiti, che richiede un certo coordinamento.
  4. Questo sforzo di cooperazione si svolge in uno spazio pubblico (l'amministrazione svolge un ruolo importante nella formulazione e nell'attuazione delle politiche pubbliche ed è quindi parte integrante del processo politico).
  5. Il suo ruolo nell'arena pubblica lo sottopone a controlli formali e informali da parte dei politici e dell'opinione pubblica (cfr. nozione di responsabilità e le sue varie forme).
  6. L'amministrazione è pubblica nel senso che:
    1. svolge, per conto dell'ente che detiene il monopolio della legittima coercizione, attività che incidono sulla scelta degli scopi e sull'allocazione delle risorse all'interno di una determinata società;
    2. fornisce servizi alla comunità e serve l'interesse generale (rispetto agli interessi particolari);
    3. ha una competenza globale (persegue un gran numero di obiettivi) che attua per soddisfare l'interesse pubblico.
  7. L'amministrazione pubblica è fondamentalmente diversa da un'amministrazione privata: i beni e i servizi pubblici non vengono venduti sul mercato, l'amministrazione opera in continuità e su tutto il territorio nazionale.

Riferimenti[edit | edit source]